Buona notizia: confermate le agevolazioni fiscali per la piscina nel 2019!

Il tempo può lasciare un segno sulla tua piscina e rendere così necessari interventi sulla struttura o per migliorare l’efficienza energetica dell’impianto.
Per il 2019 le detrazioni fiscali per la piscina prevedono agevolazioni fiscali per la ristrutturazione della piscina, per la manutenzione e per il miglioramento delle prestazioni energetiche di strutture ed edifici.

Agevolazioni fiscali per la piscina: percentuali di detrazione e interventi

A seconda del tipo di intervento sono previste due percentuali di rimborso:

  1. BONUS RISTRUTTURAZIONI – 50%

Il bonus è valido per i seguenti interventi:

  • Miglioramenti estetici;
  • Miglioramenti dell’efficienza e delle performance della piscina;
  • Ristrutturazione impiantistica: sostituzione delle tubazioni, sistemi di filtrazione, accessori della vasca
  1. ECOBONUS – 65%

L’Ecobonus è valido per i seguenti interventi:

  • Sostituzione (integrale o parziale) di pompe di calore
  • Implementazione di sistemi di automazione
  • Installazione di collettori solari per la produzione di acqua calda
  • Installazione di scaldacqua a pompa di calore
  • Installazione di generatori ibridi, costituiti da una pompa di calore integrata con una caldaia a condensazione.

Come ottenere le agevolazioni fiscali 2019

L’Ecobonus può essere richiesto da tutti i contribuenti (anche i titolari di reddito d’impresa) che siano possessori dell’immobile sul quale verranno effettuati gli interventi.
L’importo detraibile corrisponde al 65% delle spese degli interventi fino ad un massimo che può variare, in base al tipo di intervento, dai 30.00€ fino ai 60.000€.
Per gli interventi in un condominio l’aliquota di detrazione è pari al 70% e al 75% con limite di spesa di 40.000 € a unità immobiliare.
Per beneficiare delle detrazioni fiscali Ecobonus 2019 i pagamenti devono essere effettuati tramite bonifico con i seguenti dati:

  • I dati (nome, cognome, codice fiscale) di chi effettua il pagamento che devono corrispondere a quelli indicati in fattura;
  • Il numero di fattura e i dati di chi la emette;
  • La causale precisa che, per la detrazione al 50% è “Lavori edilizi (articolo 16-bis del Dpr 917/1986)”, per l’ecobonus è “Riqualificazione energetica (articolo 1, commi 344-347, legge 296 / 2006)”

Gli importi verranno restituiti in detrazioni Irpef, scalandolo dalle tasse future in 10 rate annuali.

Rossato Group è in grado di darti tutte le informazioni e fornirti tutta la consulenza per ottenere le agevolazioni fiscali 2019 per la ristrutturazione e la costruzione della piscina.

Agevolazioni fiscali piscina 2019